L’Evoluzione contro Dio – pt. 2 – Pars Destruens – la fede evoluzionista.

E se ci stessimo sbagliando, affidandoci a dottrine umane, su una cosa così importante? Se non fossimo il frutto di un meccanismo di morte che ha trasformato delle bestie in bestie senzienti? Se fossimo davvero, letteralmente, terra plasmata con le mani di Dio ed in cui Egli ha soffiato il suo Spirito?

398474_1

In questo articolo introduttivo mostrerò con maggiore chiarezza il significato della parola evoluzionismo e dove risiede l’inganno diffuso che ci porta, senza minimamente accorgercene, a saltare dal piano scientifico a quello fideistico. Il termine “evoluzionismo” ha 6 significati diversi tra loro, totalmente non relati l’uno con l’altro, che vengono accorpati e confusi in quest’unica parola in nome dei principi filosofici presupposti alla teoria. Soltanto uno di questi 6 significati è scientifico: l’ultimo.Continua a leggere…

La necessità del vero annuncio e non del falso dialogo ecumenico in S. Agostino

Dal “Discorso sui pastori” di S. Agostino vescovo

large_buon-pastore

«E non avete riportato le disperse, non siete andati in cerca delle smarrite» (Ez 34, 4). Da questo momento ci troviamo come tra le mani di ladri e le zanne di lupi furiosi e per questi pericoli vi domandiamo preghiere. Per di più anche le pecore non sono docili. Se noi andiamo in cerca di loro quando si smarriscono, dicono, per loro errore e per loro rovina, che non ci appartengono. Perché ci desiderate, esse dicono, perché venite in cerca di noi? Come se il motivo per cui le desideriamo e le cerchiamo non sia proprio questo, proprio il fatto cioè che sono smarrite e si perdono. Se sono nell’errore, dicono, se sono vicino a morte, perché mi desideri? Perché mi cerchi?

Rispondo: Perché sei nell’errore, voglio richiamarti; perché ti sei smarrito, voglio ritrovarti.Continua a leggere…

Commento alle Letture 18/09/2016 – Usura e rapporto con le ricchezze del mondo

6452_foto1

I nostri grandi statisti e affaristi, non sono riusciti a salvarci da nessuna delle ormai numerose crisi economiche che hanno sommerso nel dolore tantissime famiglie. Anzi, non si sa nemmeno se siano state causate volontariamente o meno. Queste crisi sono la conseguenza diretta del nostro peccato. E allora come si può fare se viviamo in questa società? Fratelli, non vi dico di non vivere nel mondo. Vi dico, però, che la vostra vera ricchezza sono i vostri figli, la vostra famiglia, i vostri veri amici, non il vostro conto in banca. Voi siete nel mondo ma non siate del mondo. Se il mondo approva certe cose o commette certi peccati, noi restiamo di Dio.Continua a leggere…

Martirio di S. Cipriano Vescovo

Dagli “Atti proconsolari del martirio di S. Cipriano Vescovo” (258 d.C.)

view

Al mattino del 14 settembre molta folla si era radunata a Sesti secondo quanto aveva ordinato il proconsole Galerio Massimo. E così lo stesso proconsole Galerio Massimo ordinò che gli fosse condotto Cipriano all’udienza che teneva nel medesimo giorno nell’atrio Sauciolo. Quando gli fu davanti, il proconsole Galerio Massimo disse al vescovo Cipriano: «Tu sei Tascio Cipriano?». Il vescovo Cipriano rispose: «Sì, sono io».
Il proconsole Galerio Massimo disse: «Sei tu che ti sei presentato come capo di una setta sacrilega?». Il vescovo Cipriano rispose: «Sono io».
Galerio Massimo disse: «I santissimi imperatori ti ordinano di sacrificare». Il vescovo Cipriano disse: «Non lo faccio».
Il proconsole Galerio Massimo disse: «Rifletti bene». Il vescovo Cipriano disse: «Fa’ ciò che ti è stato ordinato. In una cosa così giusta non c’è da riflettere».Continua a leggere…

Gesù in ogni libro della Bibbia

Volete sapere chi è Gesù?

jesus-lammet-og-lc3b8ven

Vi dirò Chi è.

In Genesi, Egli è la Stirpe della donna che schiaccerà la testa al serpente, è il Pellegrino che visita Abramo a Mamre.
In Esodo, l’Agnello Pasquale e la Manna dal Cielo.
In Levitico, il Capro espiatorio dei nostri peccati.
In Numeri, il Serpente di bronzo innalzato sull’asta.
In Deuteronomio, il Conquistatore della Terra Promessa.
In Giosuè, il Capitano della nostra salvezza.
In Giudici, Colui che dà la vita come Sansone.
In Rut, il nostro Redentore consanguigneo.
In Samuele, il Figlio di Davide.
In Re e Cronache, il nostro vero Re.
In Esdra, lo Scriba testimone fedele.
In Neemia, il Restauratore delle mura in rovina della vita umana.
In Tobia, il Medico dei corpi e delle anime.
In Giuditta, l’Eroe che abbatte i tiranni.
In Ester, il nostro difensore come Mardocheo.
In Maccabei, il fedele Mattatia e il Cavaliere d’oro.
In Giobbe, l’Alba della vita dopo la tempesta.
Nei Salmi, il Crocifisso le cui vesti sono tirate a sorte e il Buon Pastore.
In Proverbi, Sapienza e Siracide, la Sapienza di Dio.
In Qoéleth, il Timore di Dio.
Nel Cantico dei Cantici, lo Sposo eterno della Chiesa.
In Isaia, il Figlio della Vergine, l’Emmanuele: il Dio con noi, e il Servo di Dio per le cui piaghe noi siamo guariti.
In Geremia, il Germoglio giusto della stirpe di Davide.
In Lamentazioni, il Profeta in lacrime.
In Baruc, il Confessore e Consolatore del popolo.
In Ezechiele, il meraviglioso Uomo dai quattro volti.
In Daniele, il quarto Uomo nella fornace ardente.
In Osea, lo Sposo eternamente fedele della sposa adultera.
In Gioele, Colui che battezza nello Spirito Santo e nel fuoco.
In Amos, il Riedificatore della capanna di Davide.
In Abdia, il Salvatore della casa di Giacobbe.
In Giona, il grande Missionario.
In Michea, il Messia nato a Betlemme, che sarà egli stesso la Pace.
In Naum, il potente Salvatore degli oppressi.
In Abacuc, il Pescatore di uomini.
In Sofonia, il Giudice e il Salvatore.
In Aggeo, il Riedificatore del Tempio.
In Zaccaria, Colui che hanno trafitto, sorgente di misericordia.
In Malachia, il Sole di giustizia preceduto da Elia.

transfiguration

In Matteo, il Messia, compimento della Legge e delle Promesse.
In Marco, l’Operatore di prodigi.
In Luca, il Figlio dell’uomo.
In Giovanni, il Figlio di Dio, la Via, la Verità e la Vita.
Negli Atti degli Apostoli, il Signore che dona lo Spirito Santo.
In Romani, Colui che ci giustifica.
In Corinzi, la Carità senza fine che dona la grazia.
In Galati, il Redentore dalla maledizione della Legge.
In Efesini, il Capo del corpo che è la Chiesa.
In Filippesi, il Dio provvidente che sopperisce ad ogni nostro bisogno.
In Colossesi, la Pienezza della divinità e il Fine di tutte le cose.
In Tessalonicesi, il Re che tornerà dopo l’apostasia.
In Timoteo, il Maestro della vera dottrina.
In Tito, il Vescovo pastore fedele di anime.
In Filemone, il nostro Amico.
In Ebrei, il sommo Sacerdote dell’eterna alleanza.
In Giacomo, la Giustizia nelle opere della fede.
In Pietro, la Pietra scartata dai costruttori che non tarda nella sua promessa.
Nelle Lettere di Giovanni, il vero Amore.
In Giuda, il Signore degli eserciti angelici.
Nell’Apocalisse, Egli è il Re dei re, il Signore dei Signori; Egli è l’Alfa e l’Omega, il Primo e l’Ultimo, il Principio e la Fine.

throne-jesus_king-7

Egli è il sacrificio di Abele, l’arcobaleno di Noé, il montone di Abramo, il pozzo di Isacco, la scala celeste di Giacobbe, il bastone di Mosè, il mantello di Elia, il corno dell’olio di Samuele, la fionda di Davide, il miele dalla roccia, l’ombra di Pietro.

Egli è un marito per le vedove, un padre per gli orfani. Per chi di noi attraversa una notte oscura Egli è la luminosa stella del mattino. Egli è la Roccia e la Vite della Chiesa, la Perla di grande valore, è il Signore Onnipotente che governa la nostra vita.

Egli è Gesù di Nazareth, il Figlio del Dio vivente.

“E voi chi dite che io sia?” Marco 8, 29.