Femministe provano a bruciare la cattedrale, giovane eroico la salva.

L’8 Marzo, a Buenos Aires, un distaccamento di pacifiche manifestanti si distacca dalla marcia delle femministe e si dirige verso la cattedrale con l’intento di bruciarla. Un giovane eroico si frappone tra loro e la casa di Cristo, respingendole.

L’eroe si erge in piedi davanti alle tanto numerose quanto violente femministe – tra le cui fila si potevano annoverare anche esponenti dei gruppi LGBT del loco – armato solo di un vessillo del Vaticano. Viene picchiato, malmenato e alla fine portato via da alcune di loro, ma riesce a salvare la casa del Signore.

Un plauso a un vero eroe del nostro tempo, che di fronte all’inaudita violenza dei nemici della Chiesa è disposto a mettere in gioco la propria vita nel nome di Cristo.

Questi sono i cattolici di cui la Chiesa ha bisogno. Non del silenzio di fronte allo scempio, non di chi volge le spalle, non di chi è troppo preoccupato di rischiare di rovinare un inutile dialogo con chi vuole distruggerlo da fare o dire qualcosa. Il cattolico oggi non è chi si inginocchia al mondo e si piega ai suoi desideri. Il cattolico è colui che, nonostante tutto, rimane in piedi, fiero della propria fede, ed è disposto a dare tutto, anche la vita, per il Signore.

Preghiamo per questo giovane, perché Dio lo sostenga sempre e lo faccia esempio da seguire per molti in tutta la Chiesa.

Articolo di Life Site News

Annunci

2 pensieri su “Femministe provano a bruciare la cattedrale, giovane eroico la salva.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...