La bella e la bestia… LGBT

Il remake del film “La bella e la bestia” contiene un “momento esclusivamente gay”. Mentre le Lobby LGBT continuano la loro malsana propaganda anche attraverso il cinema, i veri cattolici rispondono e si fanno sentire.

Le_Fou_810_500_55_s_c1

Il 16 marzo uscirà in Italia il remake del classico Disney “La bella e la bestia”.

Come affermato dallo stesso regista Bill Condon (vedi qui l’intervista al regista, vedi il contenuto dell’intervista rilasciata dal regista), nella rivisitazione della pellicola sarà presente un “momento esclusivamente gay”, con un personaggio, LeFoe, che nella rinnovata trama sarà di orientamento omosessuale.

Purtroppo, duole dirlo, si tratta dell’ennesima  evidente e nefasta influenza delle lobby LGBT sul mondo del cinema, che ha non solo lo scopo generale di normalizzare l’omosessualità, ma anche e soprattutto quello di influenzare i soggetti più vulnerabili, i bambini, laddove il genitore medio pensa di poter stare tranquillo, al cinema davanti al remake di un cartone.

Triste come la produzione cinematografica sia ormai nella sua grande parte assoggettata alle pressioni di queste lobby, lampante come ormai di fronte a ciò non si possa più rimanere silenti né si possa passarci sopra. E’ quanto meno doveroso tanto non portare i propri figli a vedere questo spettacolo, quanto avvisare amici e parenti mettendoli in guardia perché facciano altrettanto.

Nel frattempo buone nuove giungono da qualche parte del mondo. Infatti, mentre in Alabama in particolare, e negli Stati Uniti in generale, i movimenti proLife e tradizionalisti cattolici hanno deciso di boicottare questo film (qui una petizione da firmare che ha già superato le 100.000 firme), in Russia il il Ministro della Cultura russo Vladimir Medinsky ha annunciato che sottoporrà a esame la pellicola e applicherà la (sana) censura qualora ritenga che il film in questione costituisca veicolo di propaganda omosessuale. Ricordiamo infatti che, dal 2013, grazie al presidente Putin, in Russia è illegale fare propaganda LGBT ai minorenni. Nel declino e nel degrado costante della morale a livello globale, sapere che una potenza mondiale come la Russia non china la testa davanti al bullismo, all’arroganza, al potere e al denaro delle lobby LGBT e di chi le sovvenziona e non ha alcuna paura di mostrare il proprio amore per la famiglia tradizionale e naturale e di censurare ciò che è sbagliato, non può che rincuorarci.

Conforta anche sapere come, di contro all’ormai imbarazzante silenzio del Vaticano e di buona parte della Chiesa su queste tematiche, i cattolici, quelli veri, ed in generale i cristiani che amano davvero Cristo e il Vangelo, non hanno paura di farsi sentire, di alzare la voce di fronte a questi tanto subdoli quanto irritanti tentativi di veicolazione di valori sbagliati, e di boicottarli, in favore di una sana educazione nel nome di Gesù.

Annunci

Un pensiero su “La bella e la bestia… LGBT

  1. “Conforta anche sapere come, di contro all’ormai imbarazzante silenzio del Vaticano e di buona parte della Chiesa su queste tematiche, i cattolici, quelli veri….”
    Non posso che sottolineare questa frase, decisamente coraggiosa e, spero, efficace! Avanti tutta!!!! 😊

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...