Riflessione sulla vita extra-terrestre.

feature-ufo_000075923861_small
Il tema della vita aliena è sempre più diffuso nella nostra cultura attraverso storie fantascientifiche, spesso più realistiche delle presunte dichiarazioni scientifiche dei cosiddetti “esperti” al riguardo. Movimenti che vanno alla ricerca di avvistamenti di Ufo crescono sempre più e attirano molte persone. Ciò che una volta sembrava essere tipico dei fanatici, oggi viene considerato come un validissimo campo di ricerca scientifica, meritevole di molti fondi e attenzioni. All’interno di questo scenario, quasi sempre, i cristiani rimangono perplessi e non sanno cosa pensare. Proponiamo le nostre riflessioni che muovono a partire dalla Rivelazione e dalla ragione.

La Bibbia in Genesi 3,20 dice che “l’uomo chiamò sua moglie Eva poiché fu “la madre di tutti i viventi” “; ora, chiaramente non si intende la madre di ogni creatura vivente ma di ogni uomo e qui si viene al problema successivo.

Che natura avrebbero gli alieni? Animale/vegetale o umana? Se animale o vegetale questo solleva alcuni problemi. Dato che la vita delle altre creature è fatta da Dio per l’uomo, infatti, e deve essere da lui dominata e custodita, che senso avrebbe per Dio creare animali su pianeti lontani? La Bibbia dice anche che la vita è stata creata sulla Terra e non altrove. Quanto siamo disposti a discostarci dal testo Biblico nell’interpretare il racconto della Creazione? Perché avrebbe Dio dovuto creare la vita in luoghi così distanti tra di loro? Che cosa ci dice questo del progetto creativo? Nonostante queste domande problematiche, l’ipotesi sarebbe in certo modo ammissibile. Invece, se avessero natura umana questo farebbe incorrere in una infinità di problemi molto più grossi. Innanzitutto, la nostra “umanità” non sarebbe più esclusiva. Eva non sarebbe più la madre di tutti i viventi, né tutti coloro che furono fatti a immagine di Dio verrebbero da Adamo. Dio avrebbe creato altri pianeti con la vita cosciente senza dirci nulla dei nostri “fratelli-separati”. Inoltre, Gesù sarebbe dovuto incarnarsi anche da loro? Se Gesù li avesse visitati, avrebbe dovuto assumere anche la natura “aliena” oltre a quella umana e avrebbe, dunque, realizzato più unioni ipostatiche (simultanee o meno non importa, poiché eterne) senza che Dio ce lo rivelasse. Altrimenti, se Gesù, come è ovvio, avesse assunto la sola natura umana, vorrebbe dire che tutte queste razze umanoidi non partecipano dell’unione con Dio nel loro albero genealogico. A questo punto però ci si può domandare: in che relazione stiano questi umanoidi con gli esseri umani autentici? Hanno anche loro un peccato originale? Peccano? Se sono peccatori, anche loro dovrebbero necessitare di un Redentore, ma in questo caso non sarebbe del loro stesso sangue e della loro stessa carne. Se, invece, non lo fossero, non avrebbe senso che siano costretti ad abitare in un Universo interamente soggetto alla corruzione solo per causa del peccato dell’uomo, bensì dovrebbero vivere come gli angeli in Cielo con Dio, nell’attesa della venuta della Gerusalemme Celeste.

Il principio soggiacente alle teorie degli alieni è, dal mio punto di vista, interamente dovuto ad un fatto molto semplice: se la vita rampolla dalla pietra, senza bisogno di un Creatore intelligente che informi la materia, allora deve necessariamente essere germogliata anche in molte altre zone dell’universo, che se così non fosse sarebbe sempre più assurdo continuare a credere all’evoluzionismo, se non lo fosse già abbastanza. Inoltre, poiché, secondo gli evoluzionisti, non vi è alcun progetto nella creazione, né un certo richiamarsi della nostra ragione alla Ragione creatrice, per il quale siamo capaci di leggere il linguaggio della natura con le sue leggi, allora non vi è alcuna ragione per cui forme di vita per noi completamente assurde, non dovrebbero essersi già sviluppate su ogni pianeta. Anche il pianeta più “incompatibile alla vita”, infatti, lo è solo per la vita come la conosciamo noi, ma si potrebbe tranquillamente postulare la possibilità di un essere che invece che respirare ossigeno respiri pietra. E visto che sarebbero solamente le condizioni ambientali della sua sopravvivenza a determinarlo, non c’è ragione per cui ciò non sia avvenuto. Da qui le rappresentazioni degli alieni nei più stravaganti modi. La Terra è anche un pianeta giovane e per questo motivo i cosiddetti alieni umanoidi, “nati da pietre più antiche”, dovrebbero essere già più avanti di noi nella “scala evolutiva” che porta verso l’onnipotenza divina, secondo questo babelico principio. Dovrebbero quindi possedere tecnologie avanzatissime ed averci già trovati. Pertanto, se le storie degli Ufo fossero vere, sarebbe davvero improbabile riuscire a nasconderlo. Per quanto si possa complottare, gli alieni stessi potrebbero decidere da un giorno all’altro di sterminarci tutti o di manifestarsi pubblicamente, forti della loro soverchiante supremazia tecnologica, e i potenti del mondo potrebbero solo stare a guardare. Non si creda poi che ci sia qualcosa di spirituale in queste manifestazioni di Ufo. I demoni non si mettono a pilotare sfere metalliche nel cielo per trarci in inganno. Anche perché, se Dio perettesse ai demoni di giungere sino a questo punto nell’ingannarci, si cadrebbe allora nell’obiezione Cartesiana del genio maligno. Se non possiamo più essere certi che ciò che vediamo nella realtà sia un’illusione architettata col permesso di Dio, come possiamo fidarci dello stesso pavimento che sorregge i nostri piedi? Qualunque cosa, a questo punto, potrebbe essere un’illusione del demonio per trarci in inganno e la realtà stessa ne resterebbe inficiata.
Infine, la teoria degli antichi alieni, in slang anglofono degli “ancient aliens”, è attualmente usata per spiegare ritrovamenti archeologici altrimenti inspiegabili, secondo la nostra moderna visione della storia dell’umanità antica. Prepariamoci al fatto che questo “trand” dell’alieno che in passato ha portato la vita sulla terra, banale traslazione del problema della creazione della coscienza (chi avrebbe donato la vita agli alieni?), sia destinato a prendere sempre più piede, perchè sta diventando davvero schiacciante l’evidenza di manufatti umani ritrovati in ere geologiche che sono, secondo la casta sacerdotale degli scienziati evoluzionisti, molto antecedenti rispetto all’avvento dell’umanità, addirittura in strati di carbone o petrolio; oltre ovviamente a tutte le antiche meraviglie architettoniche e a tante altre scoperte che ci lasciano in piena aporia. Il creazionismo ci permette di spiegare questi fenomeni in modo molto più ragionevole. La Terra non è mai stata visitata dagli alieni, piuttosto gli umani sono sempre stati sulla Terra da quando essa esiste. La conformazione geologica a strati della Terra è dovuta al diluvio universale e tutti i manufatti che si ritrovano in essa fossilizzati sono testimonianze della civiltà prediluviana, che, probabilmente, possedeva alcune conoscenze ancora a noi ignote (sebbene noi siamo certamente più avanzati in molti campi). E’ perfettamente comprensibile che restando in vita solo 8 uomini moltissime conoscenze siano andate perdute. Ci sono molte prove anche astronomiche di un universo giovane, come la assenza di supernove nella nostra Galassia o la presenza delle comete nel nostro sistema solare, o l’attività magnetica nei pianeti ancora molto viva, quando dovrebbe essere spenta, la distanza della Luna dalla Terra e la sua presenza stessa ecc. Senza troppo divagare, riguardo al tema del creazionismo troverete link a diversi documentari ed alcuni articoli molto utili quiqui. Questo argomento è di cruciale importanza poiché la cosmologia è l’anello fondamentale che lega la scienza alla filosofia riportandola nell’ordine fisiologico ed armonico con la teologia e la Rivelazione, salvaguardandola, così, dall’assolutizzazione che l’ha trasformata nella nuova religione sociale della volontà di potenza.
Stando a queste riflessioni, da un punto di vista cristiano la presenza di vita umanoide su altri pianeti è da ritenere, fino a prova contraria, ad altissimo grado di improbabilità. E’, quindi, ragionevole diffidare di queste teorie. Invitiamo alla prudenza nell’affidarsi a discorsi di questo tipo e consigliamo di evitare credenze che ci rendono soltanto più “alienati” dalla realtà.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...