I sedicenti cattolici al governo.

In data 20 Maggio, il sedicente cattolico Sergio Mattarella, presunto ma amorfo presidente della fu Repubblica Italiana, pone la firma al tanto desiderato disegno di legge sulle unioni civili, di fatto matrimoni tra persone dello stesso sesso, biblicamente e una volta cristianamente conosciuti come sodomiti.

Sbagliato-è-sbagliato

Il disegno di legge è stato approvato a furor di popolo (quale?), sotto la empia e cieca guida dei Renzi ed Alfano di turno, che osano definirsi cattolici portando avanti una legge che di fatto spinge le persone al peccato mortale della sodomia, che grida vendetta al cospetto di Dio. Essi, così, favoriscono fortemente la messa a rischio delle anime di dette persone. Renzi fiero del suo operato anticristiano e filomassonico. Mattarella cianciando con vuote parole di presunti diritti e supposte necessità. Entrambi senza un filo di cristianità. Entrambi lottando le battaglie proprie del demonio. Senza il coraggio di dire no: Neppure col coraggio di dimettersi piuttosto che portare avanti istanze a cui dovrebbero essere radicalmente contrari. I tribunali si affanneranno a fare gara a chi prima darà in adozione i bambini a coppie sodomite, togliendo così a questi la piena formazione ed esempio di vita che solo un padre ed una madre, insieme, possono dare.

Si parla tanto di diritti, ma come al solito, esattamente come con l’aborto e col divorzio, gli unici che vedono o vedranno negati i propri diritti sono i più deboli. Quelli che non possono imporsi ne economicamente ne con violente ed oltraggiose manifestazioni. Coloro che ci rimettono sono i bambini. Che si vedono negati l’elementare e naturale diritto ad avere un padre ed una madre. Così come con la tanta festeggiata legge 194 si sono visti negare la certezza del diritto alla vita, del diritto a nascere. E’ scandaloso come nella società d’oggi tutti siano pronti ad urlare per i propri presunti diritti, che non sono altro che goffi camuffamenti dei più bassi istinti e delle più bieche volizioni, e nessuno sia pronto a lottare per le più innocenti ed innocue creature, i bambini, che sono schiacciati e buttati come scarti o venduti come merce di scambio. Davanti a questi scandali e a queste ingiustizie, noi, in quanto cristiani, abbiamo l’Obbligo e il Dovere morale di denunciarli, opporci ad essi ed avvertire tutti della necessità di rifiutarli e condannarli.

 La carità non sia ipocrita. Aborrite il male, attaccatevi al bene. Rm 12,9

Restiamo uniti in Cristo, preghiamo incessantemente perché ci dia la forza di restare uniti e combattere nel Suo nome le dure ma giuste battaglie che stiamo affrontando, e Lui guiderà i nostri passi nella notte buia con la luce della Sua Parola.

Matteo Di Benedetto

Annunci

2 pensieri su “I sedicenti cattolici al governo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...